Hotel Oswald

La Storia

L’Hotel Oswald rappresenta il luogo d’incontro dell’alta società europea sin dall’avvento del turismo moderno a Selva di Val Gardena.

La storia dell’Hotel Oswald iniziò nel 1896 con l’inaugurazione della dependance della locanda “Al Cervo”. 10 anni dopo si ampliò quello che è l’Hotel Oswald odierno. Vennero costruiti la torre, simbolo inconfondibile dell’hotel, e la seconda ala.

Il boom degli sport invernali in Val Gardena contribuì all’inserimento dell’Hotel Oswald nella classifica degli hotel internazionali di lusso.

Hotel storico a Selva di Val Gardena

Personalità di rilievo furono ospiti dell’hotel già prima della Prima Guerra Mondiale e durante il Fascismo. La stagione prediletta era l’estate e la clientela proveniva principalmente da un ceto sociale elevato, che trascorreva all’Hotel Oswald almeno 3 settimane. Nel 1929 venne aperto anche per la stagione invernale e 4 anni dopo fu installato per la prima volta l’impianto di riscaldamento. In tutta Europa era conosciuto come il miglior hotel dell’arco alpino.

Hotel storico a Selva di Val Gardena

Durante la Seconda Guerra Mondiale venne utilizzato come ospedale militare per i giovani soldati.

Nel dopoguerra, l’Hotel Oswald, gestito da Ossi Pitscheider, riconquistò la notorietà e lo splendore dei tempi passati. Con diverse strategie di marketing il nuovo direttore riuscì ad attirare a Selva di Val Gardena centinaia di studenti delle prestigiose Università di Oxford e Cambridge.

A causa di problemi finanziari però, nel 1966, l’Hotel Oswald venne chiuso. Nel 1981 ebbe inizio un nuovo periodo di successo che perdura ancora oggi.

Hotel Oswald